sabato 3 gennaio 2009

Gaza

In questi ultimi giorni ho evitato il più possibile di vedere i Tg in Tv e in particolare le immagini di quell'orrore che è l'ultima guerra degli israeliani contro Hamas
Un massacro soprattutto dei bambini, vittime innocenti della follia degli adulti
oggi pomeriggio ho letto online nel quotidiano La Stampa che è stato aperto un valico che ha permesso agli stranierri bloccati a Gaza di andarsene
Ma non tutti se ne sono andati
Vittorio Arrigoni, l’unico italiano rimasto nella Striscia di Gaza, e altri sette volontari stranieri dell’International solidarity movement (Ism) hanno deciso di non abbandonare il Territorio palestinese, nonostante il via libera all’evacuazione dato dall’esercito israeliano.
«Da qua non ci schiodiamo, invece di aprire i varchi per farci uscire perchè, invece, non fanno entrare i medici internazionali?», ha dichiarato al telefono Arrigoni.
«Se restiamo qui almeno possiamo testimoniare cosa accade e forse sarà un deterrente per l’esercito israeliano che da giorni assedia quest’area».
I volontari dell’Ism scriveranno una lettera alle autorità israeliane per chiedere l’apertura immediata dei valichi per tutti i residenti della Striscia.
«Inoltre cominceremo a scortare le ambulanze per evitare che vengano colpite durante i bombardamenti».
Oltre alla mancanza di beni di prima necessità e di elettricità nella zona comincia anche a scarseggiare l’acqua: «Alcune bombe hanno distrutto gli impianti idrici», ha spiegato Arrigoni. «Noi potremmo benissimo andarcene, ma pensiamo ai palestinesi che non avranno mai questa possibilità».
Quando finirà mai questa tragedia ? la distruzione del popolo palestinese continua da anni ma nessuno tra i grandi del mondo si è mai seriamente preoccupato per far raggiungere una pace seria e duratura in questa terra martoriata ???
Si parla si parla ma poi... i bambini e le donne e gli anziani muoiono di fame di bombe di guerra, una guerra vergognosa , come tante altre che ancora nel mondo esplodono e continuano, senza speranza e senza fine!!!

2 commenti:

marina ha detto...

io ho provato un senso di gratitudine per quel medico in mezzo alla indignazione e al dolore per quello che sta accadendo al popolo palestinese. E ora sono entrati con i carri armati
marina

Fabio ha detto...

Inizio oggi oggi col mio nuovo blog. Come Saint Exupery ho voluto dedicarlo "ai grandi...quando erano bambini". Sarebbe veramente bello se i "grandi" abbandonassero l'orrore della violenza, le loro folli ambizioni se si tornasse finalmente a parlare di pace. Un abbraccio, Fabio