mercoledì 21 gennaio 2009

Dio esiste ?

«La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno»
Questo è lo spot a favore dell'ateismo che dovrebbe comparire dal 4 febbraio su due autobus genovesi, per la campagna di affissioni sui bus di Genova, chiesta dall'Unione degli atei, agnostici e razionalisti ,Uaar
Uno spot che ha sollevato un vespaio di polemiche
Ma Dio esiste? o, come sostiene Margherita Hack, la scienziata, Credere è infantile !
E' una mancanza di libertà proibire questo spot o piuttosto lo è il fatto che gli agnistici vogliono imporre a tutti la loro idea religiosa ?

5 commenti:

tommi ha detto...

io penso che queste domande non dovrebbero nemmeno emergere in un paese laico. io penso che ognuno può sfruttare gli spazi pubblicitari come vuole, l'importante è non ledere nessuno. e questa pubblicità mi sembra che non ferisca nessuno, anzi. se un credente è realmente tale dovrebbe solo sorridere.
non mi pare infine, che questa pubblicità imponga qualcosa a qualcuno.
a presto e grazie per il commento!
tommi

adriana ha detto...

Credere all'esistenza di Dio è un problema della propria coscienza e non credo debba interessare ad altri. Poi a costoro risponderei come Pascal -Non é importante dimostrare che Dio esista , ma é fondamentale dire se valga o no la pena puntare sull' esistenza di Dio- . Conviene sempre puntare su Dio perché se non esistesse avrei comunque sempre a mia disposizione il mondo finito ; ma se esistesse oltre al mondo finito , guadagnerei anche l' infinito ( Dio ) . Chi non punta su Dio vince il mondo finito , ma se Dio esistesse , allora perderebbe l' infinito.
Un caro saluto Adriana

marina ha detto...

Sugli autobus romani ci sono cartelli pubblicitari dell'Opera Romana Pellegrinaggi dove si legge: venite nel paese dove è nato il figlio di Dio." Non si invita a credere ma si fa una affermazione di fede. Queste è la sola differenza. Se l'ORP può portare in giro per roma le sue convinzioni, in questa società retta dalla pubblicità, per me gli atei possono fare la loro. Stabilito questo principio, io la trovo una emerita boiata, che sarebbe finita da sé
marina

BC. Bruno Carioli ha detto...

Dio che esista o no viaggia in autobus ?

marbe ha detto...

Partendo dal principio che per la nostra Costituzione esiste la libertà di parola ed il rispetto per tutte le religioni e che viviamo in uno stato laico non trovo né scandaloso né offensivo per i credenti che venga fatta questa pubblicità mi sembra solo fuori luogo e senza senso, più finalizzata ad un prodotto che non al reale significato (ricordi le pubblicità di una nota marca di abbigliamento?)
Un saluto, ernesta