domenica 23 marzo 2008

Una serena Pasqua !

La scorsa settimana sono stata un po' latitante da internet; non ho più scritto nei blog ed ho messo gli auguri di Pasqua solo nelle news del sito
Ringrazio chi mi ha mandato gli auguri nei commenti o via mail e spero che tutti e tutte voi che mi leggete sempre abbiate passato una serena domenica di Pasqua nella pace e nella gioia!
Ho visitato i miei blog amici nei giorni scorsi, ma non da tutti ho commentato. Ho passato alcune serate in modo diverso dal solito, in effetti. Invece di aprire il portatile e passare qualche ora in internet, ho visto raisport in digitale perchè c'erano i mondiali di pattinaggio artistico a Goteborg, in Svezia, e gli europei di nuoto in Olanda.
Amo questi sport e non potevo perdermi le gare. E' troppo affascinante vedere i pattinatori e le pattinatrici, single o in coppia, giovani, belli, affascinanti, danzare leggiadri sul ghiaccio a suon di musiche bellissime ed è ancora più bello vedere i salti dal trampolino e dalla piattaforma o i nuotatori battere nuovi record
Ieri poi era una bella giornata, nonostante le previsioni atmosferiche negative !, ma qui sotto le Alpi evidentemente siamo stati al riparo dalla pioggia, e sono stata parecchie ore nell'orto a piantare aglio e cipolle
A fine febbraio i giardinieri mi avevano potato le piante da frutto e mi avevano anche fresato la terra dell'orto, perchè per me è diventato faticoso fare questo lavoro.
Avevo poi concimato il terreno e ieri ho dato una leggera rigirata al terreno con un attrezzo leggero e veloce, che si chiama zappa svizzera, ed ho seminato l'aglio e le cipolline.
Fa ancora freddo quest'anno e quindi ho coperto il terreno con velo bianco che ripara da eventuali gelate
La prossima settimana, spero, di avere un po' più di caldo per poter cominciare a piantare anche le patate
Mi piace lavorare nell'orto, è un lavoro faticoso ma rilassante; è bello poi veder crescere le verdure e assaporare il frutto di tanto lavoro!
Stamattina naturalmente avevo male dappertutto, come se avessi fatto un paio d'ore di palestra e sollevamento pesi!, ma sono rimasta a letto a leggere e a riposare
Oggi era Pasqua e sono tornata a leggere il Vangelo con la passione e la risurrezione di Gesù
Tutti e quattro i Vangeli narrano le ultime ore della vita del figlio di Dio ma quello che sempre mi ha affascinata di più è quello di Matteo
In particolare le parole di Gesù prima che morisse: " Dio mio, Dio mio, perchè mi hai abbandonato ? " e la descrizione dell' angelo che le pie donne trovano sulla tomba vuota, quando Gesù è risorto : " un Angelo del Signore era sceso dal cielo e, avvicinatosi, ribaltò la pietra e vi si sedtte sopra. Il suo aspetto era come la folgore e la sua veste candida come la neve "
Un momento di riflessione nel silenzio e nella pace di casa pensando a quell'uomo che si sacrificò per salvare l'umanità
Un' umanità che troppo spesso non ricorda neppure il suo sacrificio, troppo presa a vivere una vita di esibizionismi, di aggressività, di odio e di cattiverie pubbliche e private che nulla hanno a che fare con lui e con il sangue da lui versato per noi ...

2 commenti:

Artemisia ha detto...

Eh sì, curare l'orto è un lavoro assai faticoso anche se deve dare delle grandi soddisfazioni.
Meno male che hai avuto qualche pausa di bel tempo. Qui non ha fatto altro che piovere. D'altra parte penso che la terra ne aveva bisogno.
Un caro saluto,

giulia ha detto...

Avere a che fare con la natura è però un lavoro impagabile... Giulia