mercoledì 16 aprile 2008

Così è andata !!!

"Ci si domanda ancora perchè votano Lega?", dice Daniele Marantelli, unico deputato del Pd di Varese " Se fai la battaglia in difesa dello “scalone” delle pensioni è difficile che il giovane operaio ti voti».
Come altri del Pd del Nord, portato Romano Prodi al governo, due anni fa aveva avvertito del pericolo.
E Pierangelo Ferrari, rieletto a Brescia nel Pd, ricorda quel che dicevano: «Dobbiamo cominciare a capire questi “rozzi con la fabbrichetta e le loro paure” e smetterla con il nostro atteggiamento di superiorità. Se falliamo non ci sarà appello».
E così è andata.
Era prevedibile che finisse così, con il ritorno di Berlusconi e con una risalita della Lega, quella che ha raccolto così tanti voti perchè ha cavalcato l'onda del federalismo fiscale, della sicurezza delle nostre città e dei nostri figli contro gli extracomunitari, le moschee, i Rom, ed i posti di lavoro presi da quelli lì !, di Roma ladrona e della difesa di Malpensa
Io ho parlato poco di politica nelle scorse settimane ma quel poco mi è bastato per capire cosa pensavano molte persone intorno a me, giovani ed anziane; in tanti speravano nelle promesse del centro destra di non pagare più l'Ici, di non pagare le tasse, di avere città sicure e senza "zingari che ci vengono a rubare in casa ", senza bulli e vandali che non ci lasciano dormire la notte, e via di questo passo
La paura del diverso, dello straniero è un elemento molto importante che era già stato sottovalutato lo scorso anno nelle elezioni comunali dal popolo della sinistra
Io comunico con persone di diverse età e di diverso ceto sociale e questa percezione di uno spostamento a destra l'avevo avuta ben chiara nello scorso giugno quando avevo fatto campagna elettorale per il rinnovo comunale
Ne avevo anche accennato ai futuri PD ma non mi è sembrato proprio che nessuno se ne preoccupasse granch'è
Forse ora dopo questa sconfitta elettorale secca e il dover essere all'opposizione, una opposizione non facile e non semplice, né per il PD, né per quella sinistra, che è andata alle elezioni divisa tra Arcobaleni, critici, turigliatti e altri partitini frammentati, convinta di superare ampiamente la barriera dell'8 % della legge Calderoli, ma che si è ritrovata clamorosamente sconfitta e battuta ed eliminata dal Parlamento, qualcuno forse rifletterà con maggior saggezza e proverà a riannodare i fili anche con quelle parti della popolazione, e sono tante, che si sono lasciate irretire dalle promesse chimeriche di una destra e di una lega che sanno imbonire e ammaliare, come il pifferaio magico con migliaia di topolini suicidi al seguito
Mentre la sinistra passava il tempo, come nei due anni di governo Prodi, ad accapigliarsi, a farsi le scarpe, a ritirare fuori scaloni delle pensioni e degli stipendi, triti ritriti e stravecchi, e tante altre genialità simili ...
Io mi auguro che il PD trovi il coraggio la forza e la genialità di persone in gamba che continuino ciò che Veltroni ha iniziato, a partire dalla scelta di correre da soli, senza la zavorra di una sinistra che non ha fatto null'altro, per due anni, se non mettere veti e discutere tutto quanto era possibile discutere...
Ma il PD deve comunque scendere in mezzo alla gente comune, tornare tra gli anziani, andare tra i giovani ed ascoltare, ascoltare, ascoltare e capire quello che la gente pensa vuole desidera, veramente, per aiutarla ed attirarla e darle fiducia, concretamente, non solo a parole, e proporle progetti seri e fattibili
Come aveva promesso il governo Prodi, che poi in effetti abbiamo visto non è stato mantenuto, perchè i rappresentanti della maggioranza erano i primi a calpestarsi i piedi l'un con l'altro e ad esternare ogni cinque minuti, ognuno per i fatti propri
La coerenza è fondamentale come la stabilità ed è molto meglio avere poche idee ma ben salde e concise ed efficaci
La mia speranza ultima è che il PD sia forte e non si lasci fuorviare dalle sirene della destra, ma faccia una seria opposizione senza inciuci e stupidate varie con Berlusconi
Noi abbiamo votato PD nella speranza che questo nuovo partito si opponesse con fermezza alla destra e a tutte le riforme fasulle che potrebbero stravolgere il nostro paese, a partire da quella della scuola, che la riforma Moratti ha iniziato a cambiare in modo negativo, ma che Fioroni non ha certo risanato e reso stabile
Anzi ... la confusione ed il disagio regnano sempre più sovrani tra noi, nelle aule scolastiche, e sentiamo forte il bisogno di tornare a fare i docenti senza essere sempre di più dei burocrati persi tra le scartoffie e le riunioni inutili, non salvaguardati nella nostra funzione docente dalla barbarie di alunni ignoranti e maleducati che non studiano, non partecipano, non rispettano e non fanno !

6 commenti:

BC. Bruno Carioli ha detto...

E' veramente un peccato che ci accorgiamo il giorno dopo le elezioni di quel che i cittadini ci avevano detto prima...

francesca ha detto...

un saluto :) Buona giornata!

Artemisia ha detto...

Cara Erica, tu probabilmente avevi piu' il polso della situazione di me perche' dove vivi i malumori erano manifesti. Ti assicuro che in Toscana (dove i tanti che pure votano a destra non hanno il coraggio di manifestarlo) si aveva un'altra sensazione. Quindi siamo ancora piu' delusi.
Certo bisogna prendere atto che le nostre priorita' (almeno le mie) non sono le stesse della maggioranza degli Italiani.
In ogni caso mi fa ridere il ritornello "Roma ladrona" quando ormai da 15 anni i leghisti attingono a piene mani agli stessi identici privilegi di tutti gli altri parlamentari, ministri e portaborse.
Ed inoltre mi fa imbufalire il fatto che il prossimo giugno il 40% dei proprietari non paghera' l'ICI grazie alla finanziaria del governo Prodi e con la solita ignoranza e superficialita' pensera' che invece lo deve a Berlusconi.
Il punto e' sempre li' comunque: nella mancanza di senso civico, di rispetto, di educazione. Come giustamente noti tu nei tuoi alunni. E lavorare sui giovani in questo senso e' l'unica via di salvezza. So che tu gia' lo fai.

Franca ha detto...

"!Io mi auguro che il PD trovi il coraggio la forza e la genialità di persone in gamba che continuino ciò che Veltroni ha iniziato, a partire dalla scelta di correre da soli, senza la zavorra di una sinistra che non ha fatto null'altro, per due anni, se non mettere veti e discutere tutto quanto era possibile discutere..."

Auguri! Di cuore...

tommi ha detto...

io mi auguro solo di poter vdere un giorno berlusconi ritirato a vita priavata. e bossi in altro luogo...

Fabio ha detto...

Quello che attende il PD è un cammino complesso, anche in considerazione del notevole vantaggio parlamentare della coalizione vincitrice. Sono d'accordo con te: il PD deve andare in cerca della gente, casa per casa, ascoltare. Proprio qualche giorno fa' un dirigente sindacale mi diceva:"quando ero giovane, la domenica giravo per le famiglie a distribuire L'Unità e a sensibilizzare le persone sulle tematiche sociali e del lavoro." Francamente non mi sembra che ci sia più nessuno pronto a fare questo tipo di lavoro, umile ma preziosissimo