lunedì 4 giugno 2007

Ballottaggio

In questi giorni avrò poco tempo la sera da dedicare al blog ed al sito perchè uscirò x seguire i comizi volanti del candidato sindaco della coalizione di cui fa parte anche il partito in cui sono candidata. Purtroppo Omegna, la mia città, avrà il ballottaggio domenica e lunedì e x la prima volta dopo tanti anni c'è il rischio che vinca la coalizione di centro destra
Omegna è stata una delle città della resistenza durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale, ha un passato di città operaia di sinistra, ma purtroppo i venti sono cambiati, molto , forse troppo, ed ora il vento di destra sta prendendo piede tra i giovani, ma non solo tra loro
Questa sera sono uscita a piedi x andare a sentire il comizio qui nel mio quartiere e poi in piazza a Crusinallo, ma l'appello più accorato, e sentito da tutti noi che abbiamo partecipato a questa campagna elettorale così intensa e così particolare, è andato a tutti quei cittadini che non hanno votato in massa. Un numero veramente notevole e compatto che spaventa xchè in effetti il non voto è disimpegno sociale e democratico, è disinteresse x tutto ciò che invece dovrebbe essere fondamentale x ognuno. Il diritto di votare non è solo un dovere civile , è e resta un diritto, il diritto a scegliere le persone che governeranno x cinque anni, le persone che amministreranno il bene pubblico x noi !
Non fare nulla, neanche votare, significa non avere rispetto x noi stessi, innanzittutto, e x chi si pone in prima linea x il bene della propria città, x la salvaguardia dei valori civili, sociali politici e morali di tutti quanti noi...

14 commenti:

ernesta ha detto...

Ciao Erica,
non votare non è giusto ma è anche vero che ormai molte, troppe persone sono arrivate ad un livello di saturazione molto alto.
Io stessa alle tornate elettorali degli ultimi anni ho dovuto farmi violenza ed andare al seggio ad esprimere la mia scelta per una politica pulita...il risultato? Quello che vediamo sia a livello locale che centrale.

Purtroppo chi continua a contare nella politica, non sono coloro che come te ci mettono l'anima e tutte le loro forze positive, bensì i soliti che ad ogni cambio di vento cambiano bandiera, si rimangiano ciò che hanno promesso in campagna elettorale e alla fine la sensazione neppure tanto velata è che ci si sente sempre più presi in giro.

.....E questa volta non c'era la scusa del bel tempo, del ponte, del mare...questa volta penso che chi non ha votato lo ha fatto per far sentire la propria voce....peccato che nessuno la ascolti.
Mi fermo qui, ma il mio augurio a te è grande, ti auguro di riuscire, insieme alla tua coalizione, a vincere il ballottaggio e che almeno nela tua città riusciate a fare meglio di ciò che sta accadendo in altre città ed in Italia in generale.
Ernesta

Artemisia ha detto...

Cara Erica,
capisco perfettamente lo scoramento. Anch'io come te penso che votare sia un diritto irrinunciabile e un dovere verso chi ha lottato ed e' morto per la democrazia.
E' facilmente comprensibile la delusione verso la politica ma non e' nascondendo la testa sotto la sabbia, dentro la tranquilla vita privata che si cambiano le cose. Il risultato e' solo quello che dici tu: la vittoria dell'attuale destra, populista e cialtrona.
La sinistra da parte sua non riesce ad essere abbastanza coraggiosa per dare un messaggio chiaro di cambiamento.
Tantissimi auguri per la vostra coalizione!

antonio vergara ha detto...

in bocca al lupo (solo se sei di sinistra però) :-)

ericablogger ha detto...

grazie x gli auguri ma ho paura che qui la nostra coalizione di centro sinistra non ce la farà
c'è una lista civetta che ha portato via tanti voti ed ora si è schierata a destra
io non sono un animale politico ma sinceramente questi strani trighi non capibili mi lasciano alquanto perplessa !
un saluto erica

giulia ha detto...

Cara Erica, penso anch'io che col vento che tira non è facile, anch'io sono d'accordo che bisogna votare, anche se sento che molta gente è delusa e si dovrebbe trovare un altro modo per dire che la politica deve cambiare. Non votare è riununciare all'unico modo che oggi abbiamo davvero per esprimere il nostro parere. Auguri quindi e spero che tu esca con tutto il cuore. C'è bisogno di gente come te. Un abbraccio Giulia

Doxaliber ha detto...

Erica, non sapevo che ti fossi candidata! :-)
Purtroppo anche qui nella mia città ha vinto la destra, ed io sono deluso nel vedere "quali" persone tra i candidati hanno preso più voti, personaggi dalla dubbia moralità, tant'è che oggi, guardacaso dopo le elezioni, uno di loro è stato indagato per abuso d'ufficio.
Qui comunque l'affluenza è stata alta, ma io rientro nella schiera di persone che della politica non ha più fiducia, finché a destra ci sarà certa gentaglia mi sentirò in dovere di votare, ma la sinistra è deludente, molto, molto deludente.

Salvatore

BLOG NEWS ha detto...

Si blog post mi stà dando dei problemi ultimamente ma te usi MOZILLA (FIRE FOX)????Ciao

Osvaldo Contenti ha detto...

Vento di destra?! Gira proprio una brutta aria, eh?
Al contrario, fammi sapere se sei stata eletta!
Ciao
Osvaldo

giulia ha detto...

Tutto il mio sostegno e la mia solidarietà... Spero proprio che ce la facciate. Giulia

Anonimo ha detto...

Cara Erica, come dice una recente pubblicità " meglio cambiare nè". Go home sinistra.

Anonimo ha detto...

naturalmente chi scrive go home sinistra non ha neppure avuto il coraggio di firmarsi, neh!!!
la codardia è tipica di chi si trincera dietro all' anonimo...e comunque se la sinistra andrà a casa, si passerà all'opposizione, dove è tanto comodo criticare xchè non si fa nulla
criticare è semplice costruire è molto più difficile !!!
erica

mauroz ha detto...

chi è il mito(purtroppo anonimo) che ha detto
go home sinistra?
...
MITICO!!!!
zatterone docet al rogo!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

cara prof..finalmente dopo decenni la sinistra e' andata a casa..a omegna si respira gia' un' aria migliore..omegna e' piu' bella...evviva il duce evviva il nostro re..io mi firmo ..matteo

ericablogger ha detto...

a Omegna si respira senz'altro un'altra aria ora e ho decisamente paura che si sta preparando anche un vento di regime purtroppo....
hai proprio ragione sulla tua seconda frase, la democrazia se ne sta andando a piccoli passi da Omegna!!!!