giovedì 28 giugno 2007

Le indagini di...

Oggi tutti parlano del discorso di Walter Veltroni, tenuto ieri a Torino al Lingotto. Un fatto senz'altro importante che rilancia nel mondo della politica un uomo "giovane", ha 52 anni come me, e con le idee chiare sul futuro, tanto diverso probabilmente dai vari "soliti" politici che purtroppo compaiono sempre in Tv, di destra o di sinistra, che siano, compresi Parisi, Bindi, Bersani e &, che ahimé già vogliono salire anche loro sullo scalino più alto del nuovo PD !!!
Beh, io personalmente devo ancora leggermi con attenzione il lungo discorso di Veltroni e rifletterci sopra un bel po', ma sicuramente vorrei tanto che fossero i giovani, quelli ancora più giovani, molto più giovani, che cominciassero ad avere finalmente la possibilità di fare politica ...
Solo così forse ci sarebbe la possibilità di snellire e rinverdire quei rapporti sempre più lontani tra noi cittadini ed i politici di professione


E quindi questa sera parlerò di libri, solo libri, e x essere più precisa, di indagini e di omicidi con donne investigatrici !!!
Domenica sera è terminata anche la prima serie di episodi di Provaci ancora prof!, le simpatiche indagini del commissario di polizia Gaetano Berardi ( Paolo Conticini , classe 1969 ! ) con l'aiuto, spesso un po' intrigante, della prof Camilla Baudino, l'amore non corrisposto del bel commissario in questione. Il personaggio di Camilla è liberamente tratto dai libri di Margherita Oggero, l'ex prof torinese che ormai si dedica a tempo pieno ai gialli della sua prof appassionata di omicidi
Ma in questi ultimissimi giorni di scuola, ho ritrovato anche il tempo x leggere di più e mi sono gustata con vero piacere La Morte negli Occhi di Terry Persons ed Sperling & Kupfer
E' il primo libro di un nuovo personaggio femminile, Bernadette Saint Clare, agente FBI con la particolarità di avere poteri inquietanti e molto speciali. Riesce infatti a vedere con gli occhi dell'assassino, toccando degli oggetti usati da chi uccide.
E' un libro ben scritto, anche piacevole in alcuni momenti, e spicca, sulla storia vera e propria, questa donna con x le sue capacità paranormali che si ritrova isolata dai suoi colleghi maschi che non la capiscono e la temono. Simpaticissimo il suo incontro con il proprietario dello stabile dove va a vivere, ed il suo buffo cane, nel suo attico quasi privo di mobili. Gli incontri con questo bellissimo uomo affascinante diventeranno abitudine ed anche qualcosa di più, ma ...
ma non voglio togliere la sorpresa di un finale veramente originale e la scoperta che quest'uomo con cui Bernadette si è trovata così bene è .... sssssssshhh , non vi svelerò il suo mistero, statene certi !
Ho anche letto Subito dopo mezzanotte di Jonathan Kellerman ed Sperling
Ho letto tutti i libri di Kellerman con lo psicologo Delaware ed il suo amico poliziotto ma questo ha come protagonista una donna, Petra Connor, che sicuramente ha tutta la stoffa x piacere anche lei a lungo. Le sue storie si svolgono a Los Angeles ed è con l'intelligenza ed un pizzico di fortuna che riesce a trovare l'assassino di 4 giovani uccisi fuori da un locale notturno famoso.
Molto diversa dal personaggio Delaware, ma intensa e carica di interesse con tutta la suspence necessaria x piacere molto. Un buon libro, da leggere tutto d'un fiato, fino in fondo...
E da domani sarò a casa. Già con tante altre letture pronte pronte x essere assaporate in pace e tranquillità. Buona notte e... sogni d'oro a tutti e a tutte voi che mi leggete con assiduità erica

7 commenti:

giulia ha detto...

Grazie per la segnalazione, lo leggerò volentieri. In quanto a Veltroni anch'io devo leggermi con calma il suo discorso, la persona non mi dispaice, ma come ho già detto è il contesto che mi sembra molto vecchio. Ma speriamo in bene. Può sempre accadere qualcosa di nuovo, io non perdo la speranza. giulia

Artemisia ha detto...

Io ho sentito quasi tutto il discorso di Veltroni: belle idee ma, come dite voi, ci sarebbe bisogno anche di un bel cambiamento di facce.

Come scrivevo qualche giorno fa a Giulia, io purtroppo sono una lettrice molto lenta, non nel senso che dice lei che mi "assaporo" i libri, ma nel senso che riesco a leggere poche pagine alla volta, con gli occhi che mi si chiudono e non tutti i giorni.

Si', Erica, L'intelligenza emotiva di Goleman l'ho letto qualche anno fa e anche a me e' piaciuto molto. Avevo comprato anche Lavorare con intelligenza emotiva ma poi mi sono arenata. Bisogna che lo riprenda in mano.
Un caro saluto,

Duccio ha detto...

Erica, spesso non riesco a salvare i commenti qui. Intervengo sulla prima parte: Walter, considerando l'età dei politici in parlamento, è un pischello. La leaderchip va bene, il contyenitore, il PD, anche, ciò che manca è un reale cambiamento e rinnovo nella classe dirigente. La partecipazione alle primarie di due ottobri fa e le prossime servono e sono servite al creare partecipazione e consenso, ad avvicinare i giovani, ma non basta, è tutta la politica che deve cambiare. Sulla carta le premesse ci sono, speriamo bene, e speriamo che le donne siano le protagonoste, senza automatismi da quote rosa. In quanto alla partecipazione dei soliti noti, le loro candidature serviranno a determinare il peso politico delle loro correnti all'imterno del PD.

Anonimo ha detto...

caro Duccio, se non riesci a salvare i commenti, hai provato a usare la voce anonimo ? dovrebbe essere quella più pratica
naturalmente in fondo al tuo commento però devi firmarti,così io so che sei tu
xchè di solito la voce anonimo è usata da chi non si firma ma scrive commenti ben poco ...intelligenti , o x meglio dire anche offensivi o squallidi, in certe situazioni !!!!!
ciao un salutone erica

ericablogger ha detto...

cara Artemisia, spesso anch'io leggo poche righe e mi addormento come un ghiro, se la giornata è stta faticosa e il libro non è tanto interessante
ma se il libro mi attira, beh, allora leggo anche fino a tardi e neppure il sonno riesce a sconfiggere il mio grande amore x i thriller e simili
un abbraccio erica

ericablogger ha detto...

cara Giulia io la speranza l'ho persa da molto ormai
forse ci vuole un miracolo, che ne dici ???
ciao 1 saluto erica

Anonimo ha detto...

ciao