lunedì 29 settembre 2008

Una lettera al Sindaco di Roma

Raccolgo il desiderio del mio amico blogger Duccio e pubblico, per conoscenza, questa lettera che è stata inviata al Sindaco di Roma

Al Sindaco di Roma On. Gianni Alemanno
Onorevole Sindaco, purtroppo per la gloriosa storia antifascista della nostra città, medaglia d’Oro alla Resistenza, apprendiamo da manifesti appesi per le strade di Roma che anche quest’anno l’organizzazione fascista Forza nuova svolgerà il suo “Campo d’Azione”, momento di aggregazione per i giovani di estrema destra che da 5 anni imperversano nella nostra regione, fino ad arrivare sul suolo della nostra città.
La Federazione Giovanile dei Comunisti Italiani di Roma reputa inconcepibile e vergognoso che sia dato anche solo uno spazio a idee che richiamano il momento più buio e drammatico della storia della nostra nazione e che, a maggior ragione, vengano tollerate iniziative che sono uno smacco alla democrazia che lo stesso Presidente della Camera, facente capo al suo stesso partito e quindi di certo lontano anni luce dalle nostre posizioni, ha tenuto a sottolineare.
Già da due anni la FGCI di Roma e del Lazio chiedono che questi “Campi d’odio e di violenza culturale” siano annullati in qualunque luogo della nostra regione essi vengano organizzati, senza alcuna risposta in merito.
Vorremmo rivendicare la nostra Carta Costituzionale come unico baluardo contro la disgregazione degli ideali democratici e antifascisti che si perdono per la carenza informativa e per l’assopimento politico che vuole far credere che “gli estremi sono uguali” e che noi riteniamo frase inaccettabile, perché se noi e lei possiamo discutere politicamente di una questione come questa è grazie alla lotta partigiana che ha liberato l’Italia dal nazifascismo e non di certo grazie a chi ha governato l’Italia per 20 anni tappando la bocca alla libertà di parola, di stampa, di pensiero.
Quindi, Onorevole Sindaco, pur nella battaglia che noi politicamente continueremo a farle contro un programma che non condividiamo in nessun punto e che sta dimostrando giorno dopo giorno tutte le sue lacune, oggi Le chiediamo da amministratore democraticamente eletto dai cittadini di questa città di non permettere lo svolgimento del “Campo d’Azione” di Forza Nuova del 3-4-5 ottobre presso Casa Montag, luogo all’interno del quale si respira quotidianamente un clima d’odio, di violenza, di xenofobia e di revisione completa e orrenda della nostra storia Repubblicana.
Distinti saluti,
La Federazione Giovanile dei Comunisti Italiani Coordinamento romano

Proprio oggi sul quotidiano La Stampa di Torino c'è un'interessante intervista di Claudio Sabelli Fioretti ad Alemanno. Si può leggere qui !

6 commenti:

Alessio di Omegna ha detto...

Certo, non bisogna permettere a Forza Nuova di sfilare, poi però se venisse fatto lo stesso con i No-Global che sfasciano le città, parlate subito di repressione fascista, vero?
Semplicemente ridicoli.

ericablogger ha detto...

non so chi tu sia , spero però che tu abbia letto le due precedenti lettere che ho pubblicato; sono gli ultimi documenti importanti di un lungo percorso che io ed il mio blog portiamo avanti
e spero tu abbia pure letto l'articolo della Stampa con l'intervista ad Alemanno; quanto ai noglobal che sfasciano, abbiamo un ottimo esempio a Genova; chi erano veramente i black global mascherati che correvano impuniti a distruggere ???? e Genova è una pagina vergognosa e scanfdalosa per l'Italia con la mattanza della polizia, e di chi era insieme, usata alla diaz per una mattanza da sud america!!!!!!!!!!!!

Jacques Poissenot ha detto...

Cara Erica,
In un altro mail più personale ti spieghero les ragioni del silenzio del mio blog per due mesi ...
Mar per ora, son in totale accordo colla reazione dei giovani communisti di Roma : se il dibattito politico puo avvenire lo dobbiamo al fatto che resistenti e uomini amorosi della libertà si sono battuti per vincere il nazismo e il fascismo. Speriamo che per una volta il senso della ragione vinca e che il sindaco di Roma non permetta ai neofascisti di radunarsi.
Con ssentimenti amichevoli
Jacques

Anonimo ha detto...

grazie Jacques per il tuo commento, mi mancavano e mi mancavi anche tu: meno male che sei tornato al nostro amato mondo dei blogger !!!
ciao erica

Fabio ha detto...

Ho pubblicato anch'io l'appello di Duccio a conclusione di un post dedicato al libro di Emilio Lussu "Marcia su Roma e Dintorni". C'è veramente bisogno di diffondere i valori dell'antifascismo. Spesso si dice che la sinistra predica bene e razzola male ma che dire di una destra che gestisce le sue campagne politiche cavalcando la tigre dell'anti- comunismo e cerca poi di rivalutare il fascismo? Un abbraccio, Fabio.

ericablogger ha detto...

grazie Fabio, passerò presto da te, un abbraccio erica