domenica 21 settembre 2008

Eroi anche in Afganistan ?

In questi giorni dall'Afganistan arrivano di nuovo notizie di attentati ai nostri soldati
L'ultima di oggi pomeriggio è di uno dei militari aggrediti ieri che è morto, apparentemente per motivi naturali (!), senza ferite.
Ma cosa sta succedendo realmente in quel lontano e martoriato paese ???
Perchè i nostri soldati vengono presi di mira?
Cosa è cambiato in Afganistan e cosa stanno facendo realmente là i soldati italiani ?
Non dovevano essere laggiù per aiutare le popolazioni. per costruire strade e scuole ?
A quando avremo anche lì i soliti eroi morti, tanto cari a certi Italiani, come ne abbiamo avuti a Nassiria in Iraq ?
E cosa sta facendo la Nato in Afganistan, oltre a bombardare e a fare stragi di civili, come i 76 uccisi ad agosto ?

- " Kabul: morti donne e bambini. Gli Stati Uniti : «Non ci risulta».
Le forze di sicurezza afghane e la coalizione a guida Usa hanno sferrato la notte scorsa un raid contro i taleban, nei pressi di Herat, nell’ovest dell’Afghanistan, ma l’operazione, secondo il governo afghano, si è trasformata in una strage di civili: 76, tra cui 50 bambini e 19 donne, accanto a 25 insorti uccisi.
«Forze di polizia afghane e militari americani hanno attaccato alle due del mattino posizioni dei taleban nel distretto di Shindand» aveva riferito in mattinata il portavoce del ministero della Difesa afghano, il generale Mohammad Zaher Azimi. «In totale - aveva aggiunto - 25 taleban sono stati uccisi, tra cui due importanti comandanti. Ma purtroppo anche cinque civili sono morti».
In serata, poi, è stato il ministero dell’interno di Kabul a riferire che «76 civili, di cui 50 bambini e 19 donne, sono rimasti uccisi oggi in un’operazione delle forze della coalizione nel distretto di Shindand».

In un comunicato il ministero ha espresso il «suo più vivo rincrescimento per questo incidente involontario e ha inviato sul posto una delegazione di dieci persone per ottenere maggiori dettagli una volta che l’inchiesta sarà terminata». Numerose altre persone, ha aggiunto il ministero, sono rimaste ferite e le loro condizioni sono critiche. Il portavoce della coalizione a comando americano, Nathan Perry, che stamani aveva fornito un bilancio 30 combattenti islamici uccisi e cinque arrestati, ha invece ribadito in serata di «non avere la minima informazione» su vittime civili.

Intanto i taleban non fermano la loro offensiva contro le truppe straniere e intensificano attacchi e attentati in gran parte dell’Afghanistan: dalla regione occidentale di Herat (dove sono schierati anche militari italiani) a quelle meridionali di Helmand e Kandahar, a quelle orientali di Ghazni e Paktika (vicine al turbolento confine con il Pakistan), fin quasi a raggiungere le porte di Kabul.
La morte di un soldato della coalizione, di cui non è stata resa nota la nazionalità, ucciso stamani nell’est del Paese, ha portato a 41 il numero dei militari stranieri (della coalizione a guida Usa Enduring Freedom e dell’Isaf) caduti in Afghanistan in agosto che, dopo lo scorso giugno, si sta rivelando il mese più sanguinoso dall’invasione del 2001"

1 commento:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Circa un anno fa Peacereporter, denunciava la partecipazione dei nostri soldati alla missione sarissa non certo di pace.
Ho partecipato poco tempo fa ad un incontro con Malalai Yulia, deputata afgana estromessa per aver denunciato i signori della guerra, e la situazione da quelle parti è notevolmente peggiorata.
Un caro saluto.

PS: Grazie della visita al mio blog. Complimenti anche a te per il tuo..