lunedì 17 dicembre 2007

Il Dalai Lama in Piemonte

Tenzin Gyatzo, 14 Dalai Lama del Tibet in esilio in India, è ripartito da Torino, dove ha ricevuto la cittadinanza onoraria da parte dei comuni di Alessandria e Giaveno (Torino) e dal sindaco di Torino Sergio Chiamparino, con l'affetto e la stima del Piemonte e con un pezzetto di terra valdostana in una scatoletta regalatagli dalle autorità della Vallée.
«In Italia in questi giorni - ha detto il Dalai Lama - ho sentito una straordinaria solidarietà e questo mi fa molto piacere. Già atterrando a Torino - ha aggiunto - ho sentito una grande carica positiva».
Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte Davide Gariglio ha detto che in Piemonte " ci sentiamo a pieno titolo amici del Tibet ".

3 commenti:

BC. Bruno Carioli ha detto...

Quando l'Italia si rappresenta bene.

Artemisia ha detto...

Lo dicevo che la prossima meta dei miei viaggi a piedi sara' il Piemonte! Specialmente la puntina lassu' a nord. ;-)

giulia ha detto...

Meno male che qualcuno lo ha accolto come merita... Un abbraccio, Giulia