mercoledì 26 dicembre 2007

Amara ? No, realista !!!

Franca mi ha scritto nei commenti del post Gli inverni del cuore che sono stata amara
Può darsi, ma se si é ascoltato un TG nel giorno di Natale o oggi , Santo Stefano, beh, come si faceva ad essere ottimisti e positivi?
Non sto a fare la lista ma c'è stato un ben triste finale al rapimento di una giovane donna x finire, dopo tante tragedie e disgrazie, pochi minuti fa, addirittura con l'annuncio di un omicidio, probabilmente di mafia...


Io ho spento tutto e mi sono letta il primo libro di Andrea Pinketts , Il Conto dell'ultima cena, con quel divertente dissacrante ed ironico personaggio che si chiama Lazzaro Sant'Andrea che, come Gesù e John Beluschi, ha trentatré anni e... dopo essersi addormentato su una panchina, essere stato aggredito da 4 giovani idioti ed aver visto la Madonna, ne combina di tutti i colori. Un giallo sui generis che mi ha fatto ridere e sorridere per un po' di ore

Oggi ho lavorato con photoshop per preparare le immagini da inserire in una nuova pagina del mio sito I Mesi dell'Anno , un lavoro piacevole e rilassante, come il provare la mia nuova Digitale, il regalo che mi sono fatta a Natale, perchè mi serviva una macchina fotografica con lo stabilizzatore ottico
E' piccola nera e bellissima ed ha pure il grandangolo oltre ad uno zoom comme il faut
Un piccolo gioiello che sicuramente mi darà tante soddisfazioni, meno male...


E domani sarà un altro giorno , nella speranza che il mondo non salti x aria xchè io ho ancora tante tantissime altre cose da fare !!!
Come tutti voi, immagino ....


un saluto ed un kiss erica
la foto qui sopra è nata il 9 dicembre scorso mentre andavo in Svizzera in gita, a Gruyère: attraversando il passo del Simpione nevicava a più non posso e scendendo verso Briga c'era la neve gelata. Io ho fotografato a ricordo i miei piedini con gli scarponi . Bella, vero?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara Erica ti auguro buone feste e capisco il tuo senso del realismi, non pessimismo. Un abbraccio grande. Laura Picchi

BC. Bruno Carioli ha detto...

Posso invidiare la possibiltà che hai avuto di lasciare impronte nella neve?

giulia ha detto...

Bene, lettura e creatività più macchina fotografica, mi sembrano davvero tre cose di una perosna positiva e piena di risorse, un abbraccio, Giulia