venerdì 3 agosto 2007

Che fatica ....!

Che fatica seguire le notizie della mia città in questi ultimi tempi!
Ho iniziato a scrivere i post per il nuovo blog Margherita del circolo di Omegna, la città dove vivo da sempre e dove lavoro, convinta che non sarebbe successo nulla o quasi in questi mesi estivi in cui la nuova amministrazione comunale, di centro destra, che ha vinto il ballottaggio dopo tantissimi anni di governo di centrosinistra, iniziava a governarci.
E invece ....
sono partiti alla grande, con delibere ordinanze e campagne mediatiche su tutti i giornali locali.
Solo a star dietro agli articoli del quotidiano La Stampa Vco , del bisettimanale locale EcoRisveglio , o della Prealpina, del Corriere di Novara e dell'Informatore cittadino passano le ore perchè tutti fanno a gara a fare lo scoop ed a pubblicare per primi le novità della giunta
Abbiamo così scoperto in un solo mese che Omegna era " infestata" dai criminali, dai vandali ecc ecc, che il centro culturale islamico,organizzazione onlus, che ha acquistato i locali del centro, passando da un notaio!, dovrebbe andarsene da Omegna, che una delibera iniziale ha fatto togliere la bandiera della Pace esposta da anni sulla facciata laterale del municipio, che un'ordinanza di 4 giorni fa obbliga i bar del nostro Centro storico a sospendere ogni attività rumorosa di qualsiasi tipo alle ore 24, e, ciliegina sulla torta, si fanno inchieste con interviste ai cittadini se sono d'accordo o no che partano ronde notturne di volontari
A leggere tutto ciò ( e a scriverlo poi sull'altro blog) mi sembra di essere finita in un giallo americano a tinte fosche, in un vero cauchemare come dicono i francesi ( incubo trad. di erica!) da cui si spera di risvegliarsi il più presto possibile
Sicuramente c'è qualche furto, qualche tentativo di truffa, ragazzi in motorino spericolati e disturbatori, qualche vandalo qua e là, ma non solo in Centro città, spaccio e consumo di droga, ma come in tutte le altre città
La psicosi terroristica la paura ed il panico per chi non è "indigeno", che queste notizie, pubblicate a iosa, sicuramente diffondono con estrema facilità sono o possono essere estremamente dannose e pericolose se vengono recepite da menti fragili e facilmente influenzabili
Mi auguro che il senno di noi Omegnesi sia superiore a tutto ciò e che possiamo continuare ad essere la tranquilla e solare e bellissima cittadina turistica sul Lago d'Orta, circondata dalle prealpi piemontesi e dalle vicine montagne alpine ossolane, terra di laghi e di colline e di montagne, terra di persone industriose ed intelligenti, che spesso sono partite migranti per altri paesi del mondo e che sanno quindi cosa significa la parola "emigrare" e la parola" accoglienza"
Ieri pomeriggio ho partecipato, con una nuova fiammante bandiera della Pace, perchè quella che sventola da anni sul balcone di casa doveva restare lì!, alla manifestazione di disappunto di noi cittadini pacifici per la rimozione di una bandiera della pace dal Municipio di Omegna
Eravamo tanti, anche se proprio allora si è messo a piovere, dopo due settimane di caldo intenso e di vento forte e fastidioso
Poi, mentre i manifestanti sfilavano in corteo fino alla Comunità Montana, che ospita una bandiera della Pace, io sono andata in chiesa a Sant'Ambrogio, la chiesa principale della città.
Avevo letto sul giornale al mattino che ci sarebbe stata una messa per ricordare un mio vicino di casa che il 2 agosto 1980 era morto alla stazione di Bologna
Sapevo che alla messa, di cui non era stata data notizia in città, ci sarebbero stati i rappresentanti della nuova amministrazione di centrodestra
A Bologna sono morti in tanti, troppi direi, ed i colpevoli ed i mandanti della starge sono tuttora " sconosciuti" perchè i processi del passato hanno prosciolto i fascisti accusati di aver messo la o le bombe
Sono riuscita a restare 10 minuti in chiesa e poi sono uscita
Preferisco ricordare il papà del mio compagno d'infanzia e di gioventù, una persona indimenticabile nei miei ricordi personali, in altro modo, nel silenzio e nella riflessione, lontano da tutti, senza ipocrisie ed esibizioni pubbliche
Ricordo i 18 anni passati qui a due case di distanza, la nostra amicizia, il suo essere sempre discreto e gentile e disponibile, anche se lui era importante perchè era il direttore amministrativo della ditta Bialetti
E poi il ricordo di quel maledetto 2 agosto quando mia mamma mi ha telefonato in Francia dove ero appena arrivata dai miei cugini con mio papà per farmi sapere che tutto era saltato a Bologna e lui con tutti gli altri
Ora vi lascio
questa sera inserirò alcune foto della mia gita svizzera dell'altro ieri, una passeggiata splendida nella linda pulita ordinatissima Svizzera di lingua tedesca arrivederci e buona giornata erica

6 commenti:

Artemisia ha detto...

Ciao carissima Erica,
tutta la mia solidarieta' per "i colpi di genio" della vostra nuova giunta comunale. Speriamo non vi facciano troppi danni.
Quello che mi fa paura di questo tipo di destra e' proprio il loro far leva sulle paure e sui sentimenti peggiori della gente. Non e' questione, per me che sono sempre stata di sinistra, di pensarla diversamente sui temi economici o sociali; e' proprio il retroterra culturale che sento profondamente diverso.
In bocca al lupo. Tenete duro!

Anna ha detto...

Erica,
quando leggo post come questi, mi torna la voglia di andare a votare...per il meno peggio, che sempre meglio è.
Grazie

blog news ha detto...

Ciao Erica mi sebri che questa nuova giunta comunale sia troppo "americana"!
Ti sei chiesta perchè ha vinto le elezioni il centrodestra?
Sicuramente si ma la gente si è rotta di tutte le parole sparse al vento dai politici , sopratutto anche quelli delle piccole città, ma non sanno che i politici sono tutti uguali!!!!
Non vedo l'ora che la mia generazione vadi al governo!!!!
ciao

CosmicVoidAroundMe ha detto...

Ecco ... mi rendo conto che questo commento non c'entra niente col tuo post, ma non posso fare a meno di scriverlo.
Voglio semplicemente dire che amo l'intera zona dell'Ossola (Verbania e Omegna comprese, fino alla val Vigezzo, alla val Grande, a Bognanco, ecc..
Trovare una blogger ossolana mi fa felice. Peccato soltanto che lassù la ricettività alberghiera non sia di grande livello (nelle zone montane, mentre è eccellente attorno al lago Maggiore).
Beh, per ora ti saluto, ma tornerò a trovarti ogni tanto.
CosmicVoidAroundMe.
http://heriold.typepad.com

ericablogger ha detto...

grazie per avermi
letta ,CosmicVoidAroundMe.
Vorrei però precisare che Omegna non è in Ossola, ma fa parte del Cusio . sono quindi una blogger cusiana !!!
amo essere cittadina del mondo , ma sai qui siamo un pochino anche capmanilisti e ci dividiamo quindi in tre parti, il Cusio l'Ossola ed il Verbano, tra lacustri e ...montagnini !!!!!!
un saluto a te a a chi mi legge erica

OrtaBlog ha detto...

Ci mancano le ronde, neanche fosse il far west!