lunedì 19 novembre 2007

Gente di Mare 2

Guardo sempre meno la TV e di solito seguo lo sport sul digitale di Raisportsat o trasmissioni culturali come quelle di Augias su Rai3 prima delle 13 e Geo e Geo dopo le 17, ma, dal 17 settembre, su RAI uno tutti i martedì, ho seguito con estremo interesse la seconda serie di “Gente di mare”. Dodici puntate che termineranno domani sera, avvincenti ed incalzanti con le avventure degli uomini del CircoMare di Tropea impegnati nella lotta contro la sempre più incalzante azione della ‘ndrangheta per ottenere il controllo del traffico della droga nel Mediterraneo.
Dalla prima puntata con i preparativi per il matrimonio del comandante Angelo Sammarco interpretato da Lorenzo Crespi, decisamente bello ed affascinante, con Margherita Scanò (Vanessa Gravina). alla dodicesima ed ultima puntata , con tutti i personaggi che lo hanno aiutato nella lotta al crimine: Melluso , Lo Foco , Rebecchi , il maresciallo dei carabinieri Paolo Zannoni (Alessandro Lucente), Marzia Meniconi, l'amico Salvatore, che prende il suo posto, e Davide Ruggeri, arrivato apposta per portare avanti le indagini sempre più complesse e difficili
La scoperta di un battello naufragato apre un’indagine che porta gli uomini della Guardia Costiera a individuare inaspettate collusioni tra la società armatrice e una serie di traffici illegali e occulti. Tanti episodi e tante vicende con la trama principale che unisce gli uomini del circo mare alla famiglia Amitrano, al vecchio capocosca Carmine, al figlio Toni, diventato un killer spietato ed alla bellissima figlia che li abbandona per amore
Una storia molto bella e una fiction che merita un plauso perchè è veramente ben fatta
Spero che presto potremo rivedere anche un Gente di mare 3 altrettanto piacevole !
La sera c'è sempre poco da vedere in effetti e i programmi migliori vengono trasmessi alle ... 22 e 40, quando io vado a dormire
perchè al mattino mi alzo presto e mi aspetta una giornata faticosa
Ma chissà perchè la cultura deve sempre essere relegata agli orari più impossibili ???
E allora che almeno ci siano delle fiction o dei film interessanti che non facciano venire la voglia di spegnere la TV per di andare a leggere un buon libro o passare la serata nei blog di internet ...

7 commenti:

Artemisia ha detto...

A parte che non c'e' nulla di male a passare la serata nei blog, comunque gli orari impossibili delle trasmissioni interessanti si possono ovviare con il videoregistratore (oppure anche con www.vcast.it). In diretta io non riuscirei mai a vedere nulla. Tra l'altro in questo modo si possono saltare le pubblicita' e mi sembra un gran bel vantaggio!
Un caro saluto,

Franca ha detto...

Questa fiction non è il mio genere:
meglio i polizieschi tipo CSI e Criminal minds

ericablogger ha detto...

sono perfettamente d'accordo sul fatto che è spesso più interessante entrare nei blog
io ho poco tempo e la sera non ho nessuna voglia di registrare
quanto ai polizieschi, preferisco decisamente leggerli
vedevo quest'estate quelli su raidue, soprattutto il JAG che mi piaceva molto, ma amo sempre meno stare a vedere la TV
solo lo sport, e non il calcio, mi attira ancora e resto anche ore se ci sono campionati o gare interessanti

Anna ha detto...

Parto dal presupposto che le fictions siano tutte da cestinare e scopro, invece, che c'è qualcosa da salvare. Ho seguito in parte quella sulla vita di Rino Gaetano, solo per ammirazione e nostalgia per il personaggio, ma non mi è piaciuta affatto. Seguo solamente Fazio, la Dandini,Crozza, Luttazzi, Santoro,Floris (sono di parte, lo so) e..... " Un posto al sole" del quale sono vittima consapevole, ma unicamente perchè si svolge nella "mia" Napoli :))Dimenticavo l'immancabile OMNIBUS, che adoro.
Ho SKY per i film, che però ho già visto quasi tutti al cinema.
Al mattino presto, ad ora di pranzo e un po' alla sera seguo i blog che mi appassionano sempre più: siete diventati persone "di famiglia", come gli eroi di "Un posto al sole".
Noooooooooooo, voi siete molto meglioooooooo..............
Baci baci.....

ericablogger ha detto...

cara Anna
hai proprio ragione
quando si comincia a frequentare un blog che piace per contenuti ed affinità varie, si finisce poi con l'adottarlo
e il o la blogger diventano amici di famiglia o parenti stretti , con cui si comunica talvolta molto di più e molto meglio che con qualche familiare !!!
un abbraccio erica

ericablogger ha detto...

io non ho visto la fiction su Rino Gaetano perchè preferisco conservarne il ricordo
di solito le fiction su personaggi famosi sono sempre poco realiste e non mi attirano proprio

Anonimo ha detto...

Ho la serie in 12 dvd, contattemi a.melina@libero.it