martedì 9 ottobre 2007

Weekend ...

Dopo una settimana lunga e faticosa con un ginocchio, il destro, quello sano!, che mi faceva sentire le stelle dall'altra domenica (era da agosto che non mi faceva più tanto male, quando avevo fatto qualcosa che non andava in giardino ed ero stata ferma per alcuni giorni ), venerdì scorso sono andata in ospedale a prenotare per una radiografia prima di andare a scuola
L'impiegata che conosco bene perchè ha abitato qui di fronte a casa mia per alcuni anni mi ha detto che si poteva già fare in mattinata, una notizia incredibile, veramente fantastica !!!
Sono infatti tornata a mezzogiorno meno un quarto e in dieci minuti sono passata in radiologia, dove una nuova macchina molto bella comoda e computerizzata ti fotografa prima in piedi e poi, dopo essersi alzata da sola ed essersi girata, ti riprende da stesa, e sono tornata a casa
Sembra quasi incredibile, vero?, ma con tanta mala sanità, qui da noi invece c'è un ospedale efficiente pulito e tanto comodo
Nel pomeriggio sono stata a riposare sulla sdraio al sole sul balcone, un sole ancora bello caldo, ed ho iniziato a leggere l'ultimo libro di Ken Follet , Mondo senza fine, oltre 1300 pagine di una storia affascinante di 4 giovani la cui vita da adulti si intersecherà spesso e correrà su binari paralleli che li porterà a scelte molto diverse, alcune felici e positive, altre dolorose o crudeli ed infelici
Sabato sono stata ferma e non sono uscita. Ho iniziato dei nuovi lavori natalizi, ho cercato del materiale per il laboratorio che farò a scuola, anche quest'anno al mercoledì pomeriggio, ma con la mia collega di matematica che è bravissima a far usare la carta che verrà abbinata alle mie stoffe ed al pannolenci
Avremo 22 alunni nel primo quadrimestre e speriamo che abbiano delle buone potenzialità manuali
Ho poi continuato a leggere Follet ed ho proseguito a lungo nel mondo lontano della metà del trecento, un mondo affascinante interessante e diverso, dove i vizi e le virtù si sovrappongono in una scacchiera complessa avvincente
Un libro bellissimo, ancora più bello dei Pilastri della Terra, di cui è il seguito, con le avventure dei discendenti di quei protagonisti, duecento anni dopo. Un libro unico che mi è piaciuto moltissimo
Domenica pomeriggio invece sono andata ad Assago a vedere il musical di Cocciante, Giulietta e Romeo
Avevo visto a Torino Notre Dame de Paris, che era decisamente bello, ma mi è piaciuto tantissimo anche questo
Belle le scene e i costumi, molto belli e bravi i cantanti- ballerini, giovani ed affascinati, con delle voci meravigliose
Sono state quasi 3 ore molto belle e alla fine è stato ancora più emozionante veder uscire sul palcoscenico, tutto in bianco, Riccardo Cocciante, che ha ringraziato chi ha lavoarto nello spettacolo e noi, pubblico, che eravamo lì
Mi è sempre piaciuto questo cantante dalla voce particolare, fortissima, che ora vive in Francia e parla con una punta di accento francese e vederlo lì, dal vivo, è stata una vera sorpresa
Un weekend finito nel modo migliore e sicuramente da non dimenticare !!!

7 commenti:

Doxaliber ha detto...

Spero che la radiografia non riveli niente che non va, purtroppo so cosa vuol dire soffrire con le ginocchia.. :-/

A rileggerci,
Salvatore

Artemisia ha detto...

Secondo me invece non c'e' tanta malasanita'. Semplicemente la buona sanita' non fa notizia per cui ci sembra sia piu' rara.
Mi dispiace per il ginocchio. Per fortuna sei riuscita comunque a goderti il weekend.
Cocciante mi ricorda quando a tredici anni sognavo guardando la luna e ascoltando "Margherita" per ore. Gia', mi sono dimenticata di questa canzone nel post!

Auguroni! Facci sapere,

giulia ha detto...

Auguri per il tuo ginocchio. E' bello vedere quanto tu sia sempre una persona che cerca di vedeer il positivo. Grazie per il consiglio del libro e dello spettacolo, un caro abbraccio, giulia

Franca ha detto...

Come sempre, fanno più colpo le brutte notizie che le buone.
In Italia c'è ancora tanta buona sanità: Moore docet!
Hai sicuramente passato un weekend migliore del mio.
Auguri per il tuo ginocchio!

Anna ha detto...

Anche io sono stata fortunata a trovare medici pazienti e capaci e, soprattutto, umani.Almeno in questo ultimo frangente.
Vedremo gli sviluppi.
Grazie per gli auguri, tantissimi anche a te e sì....guardiamo sempre al meglio! Siamo entrambe ottimiste :)
Un bacio.
Anna

Duccio ha detto...

Naturalmente si parla di buona sanità, mai, ma solo di cattiva sanità. Intanto siamo uno dei paesi al mondo meglio attrezzati, anche se poi truffe, affaristiche, appalti, mazzette esistono anche e soprattutto in questo ambiente per il solo fatto che girano tanti soldi. Notre Dame de Paris non l'ho visto, ma mi interessa molto. Non sento Cocciante da tanto tempo, ma allora mi piaceva. Ciao Erica, ti auguro buone ginocchia e un inizio d'anno scolastico luccicante. Sempre bei pupazzi e bei pensieri!

ericablogger ha detto...

grazie a tutti x i vostri bellissimi commenti
sono commossa x tutto il vostro caldo affetto
sono due giorni che metto la ginocchiera e va meglio
ma cercherò comunque l'ortopedico per il mio pvero menischetto mal messo e poi vedrò di curarmi con il laser come ho fatto con l'altro ginocchio quando mi sono fatta male
un abbraccio erica