martedì 16 dicembre 2008

Piogge e solare

Sta piovendo da giorni ed anche oggi non è cessato un attimo di cadere una pioggia fine ma noiosa che si è intensificata nel tardo pomeriggio. Mi manca il sole, il cielo azzurro e sereno e l'aria tersa delle belle giornate invernali, fredde ma invitanti ad uscire a piedi ...
Anche ieri ho avuto in casa gli idraulici che mi hanno messo i pannelli solari in giardino e che stanno facendo gli allacciamenti per il riscaldamento; in cucina abbiamo acceso la stufetta a legna perchè i termosifoni erano spenti e ieri sera siamo andate a dormire in mansarda dove era ancora funzionante la caldaia nuova


Il letto matrimoniale di mia nonna che ho restaurato anni fa ha dei materassi di lana comodi comodi e mi è sembrato di essere in campeggio : niente tele, niente PC, un bel calduccio, il soffitto di legno ed i tendoni che oscurano la finestra senza tapparelle...


Stamattina mi sono svegliata di buon'ora, rilassata , riposata e... con un vago mal di schiena perchè mi era mancato il mio materasso rigido abituale!!!
Chissà come facevano i miei nonni a dormire nei letti di piume , quelle d' oca, soffici soffici ed inconsistenti ??? Forse ci erano abituati ....


Oggi pomeriggio invece sono uscita per andare in centro; ad Omegna al Forum c'è stata la premiazione annuale del libro scelto per il premio della Resistenza - Città di Omegna: Necropolis di Boris Pahor

Un libro che avevo letto mesi fa e che rileggerò di nuovo. La storia di un uomo di lingua slovena, nato a Trieste, che ha subito le angherie del fascismo ed i campi di concentramento per deportati politici. A 95 anni è ancora una bella mente lucida e pensante e le sue parole sono state molto interessanti ed anche toccanti

Ciò che più mi ha colpito è stata la sua riflessione sul rispetto per i corpi altrui. Se tale rispetto fosse stato maggiore tante persone, milioni, non avrebbero sofferto nei campi nazisti e non sarebbero morte... E quanta emozione quando mi ha firmato il libro ed abbiamo scambiato due parole veloci veloci prima che lasciasse la manifestazione

Questa sera sono rientrata nella normalità ed alla mia camera ; niente campeggio, niente divertimento, ma il solito tran tran abituale ed il mio bel letto moderno e funzionale ...

Domani è un altro giorno ma spero proprio che torni il sole con il suo calore, la sua luminosità e il suo splendore !

6 commenti:

marina ha detto...

95 anni! gente tosta quella di una volta. Preso nota del libro
marina

pmor ha detto...

il sole è tornato...anche a me è mancato tanto e oggi sono in versione lucertola o pannello solare, per rimanere in argomento.. è la prima volta che passo di qua e penso proprio di tornare. Ciao.
Paolo

BC. Bruno Carioli ha detto...

Nonostante la pioggia nel tuo post c'è tanta, tanta, tanta serenità.

Artemisia ha detto...

Il libro di Boris Pahor deve essere molto bello. Ho visto la sua intervista da Fazio.
Credo che sia stato votato anche come libro dell'anno a Fahrenhei di Radio3.
Ciao Erica!

marina ha detto...

passata per farti gli auguri!
marina

ericablogger ha detto...

grazie a tutti voi, anche alle new entry che si sono affacciati per la prima volta, di essere passati a commentare
un caro saluto e tanti auguri erica