lunedì 14 febbraio 2011

"Se non ora quando"

Francesca Izzo, docente universitaria e una delle "menti " del Comitato promotore "Se non ora quando" ha dichiarato che « Il bilancio è esaltante, parliamo di oltre 200 piazze, è un fatto straordinario. Non c’è mai stata una tale mobilitazione di popolo guidata da donne nel nostro paese».
« Pensiamo che per le donne, e non solo per loro, ci sia la consapevolezza che ormai bisogna far cambiare questa società che non è cambiata negli ultimi due decenni, per rispondere alla più grande rivoluzione dei nostri tempi, che è quella femminile. L’Italia non è adeguata, bisogna che cambi. Noi questo punto non lo molleremo». Obiettivo: «intaccare il potere in tutti gli ambiti, da quello politico a quello economico, sociale, mediatico. Vogliamo costituire gli stati generali delle donne, una forza collettiva capace di intervenire ed essere protagonista e interlocutrice della scena pubblica». "

1 commento:

tommi ha detto...

Anche io ho voluto partecipare nella mia città, a Lecco.