mercoledì 9 settembre 2009

Emergency

Dopo avere insieme condiviso per quindici anni il tempo dell'amicizia, del rispetto per la vita e per la sofferenza di tutti, dopo il lungo tempo di affetto, di speranze, di timore per la sua sorte personale, Emergency annuncia la morte della sua presidente Teresa Sarti Strada.
Con la stessa apertura e con la stessa semplicità che aveva voluto per la vita di Emergency, Teresa ha accettato anche in questi suoi ultimi giorni la vicinanza di tutti coloro che hanno voluto esserle accanto.
La serenità consapevole con la quale è andata incontro alla conclusione del suo tempo ha espresso il coraggio e la determinazione che rappresentano la verità della nostra azione in un'attività che ha dato senso alla sua e alla nostra esistenza. La dolcezza del ricordo coincide per noi con il rinnovo del nostro impegno per la pace e per la solidarietà.

Sono passati 15 anni dal 1994, anno della nascita di Emergency e del primo intervento nel Ruanda devastato dalla guerra civile.
Quasi tre milioni e mezzo di persone sono state curate gratuitamente in Afganistan, Algeria, Angola, Cambogia, Eritrea, Iraq, Nicaragua, Palestina, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan e in Italia.
Per celebrare i (primi) 15 anni di attività, Emergency propone a Firenze, al Mandela Forum e a Firenze Fiera, dall'8 al 13 settembre, spettacoli, dibattiti, incontri aperti al pubblico per conoscere il lavoro dell'associazione e per ragionare sul passato, sul presente e sul futuro dell'Ong fondata da Gino Strada.

Con lo staff di Emergency si parlerà di come vengono progettati e realizzati ospedali efficienti e con standard di cura elevati. Spazio anche per i dibattiti, organizzati da PeaceReporter, su guerra in Afganistan, investimenti militari e razzismo.
Molti gli spettacoli in programma.
Proiezione di "Domani torno a casa" film-documentario girato tra Afganistan e Sudan, spettacoli di Lella Costa e Moni Ovadia e la partecipazione di altri grandi amici di Emergency: Erri De Luca, Diego Cugia, Jovanotti, Piero Pelù, Gianni Mura, Vauro, Marco Paolini, Serena Dandini, Paolo Hendel, Antonio Cornacchione, Bebo Storti, Gaspare e Zuzzurro, Paola Turci, Banda Osiris e la Casa del vento.

5 commenti:

tommi ha detto...

mi piacerebbe proprio essere presente. lo sarò con il cuore. e magari grazie alla rete anche con la mente.

marina ha detto...

è stata una grande perdita. personalmente mi ha proprio toccata
marina

Fabio ha detto...

Seguo da diversi anni l'attività di Emergency attraverso la rivista che periodicamente mi viene inviata a casa. Emergency è un esempio di solidarietà non comune: somministra cure mediche e soccorsi in zona di guerra, in ogni parte del modo con spirito di fratellanza e vera abnegazione. La sua sì che è una vera missione di pace. Perchè la pace si diffonde e si afferma con la solidarietà, non con le armi come certi vorrebbero. Sono veramente triste e mi sento vicino a Gino Strada e a tutti i volontari di Emergency. Un caro saluto, Fabio

Artemisia ha detto...

Ieri sera sono andata allo spettacolo di chiusura del meeting di Emergency. Un grande successo. Il Palasport era pieno ed alcuni sono addirittura rimasti fuori. Una gran bella atmosfera. Come ti puoi immaginare, Teresa è stata ricordata continuamente.
Ciao, Erica!

ericablogger ha detto...

beata te Arte che hai potuto assistere dal vivo al ricordo della moglie di Gino ed alle loro manifestazioni!